Vai Su

Impara l'arte e mettila da parte (!?)

Da sempre i vecchi detti raramente falliscono e quando lo fanno e solo perchè sono usati nella situazione sbagliata! In un'Italia,culla di un impero che ha conquistato il mondo prima che la bomba atomica fosse inventata, il detto "impara l'arte e mettila da parte" è diventato un imperativo categorico.

Uno dei controsensi "just made in Italy" che ha colpito il Bel Paese è proprio quello di eclissare un patrimonio artistico in favore di non si sa cosa;recentemente ha fatto rumore la decisione di togliere l'insegnamento della storia dell'arte dalle scuole.In un paese come l'Italia,alla quale di concreto è rimasta solo l'arte e le testimonianze in opere delle menti più brillanti che la storia abbia mai conosciuto,è semplicemente scandaloso negare il piacere della scoperta di uno degli orgogli italiani.

E' vero che le materie artistiche,insieme a quelle umanistiche, sono svalutate perchè considerate poco produttive dal punto di vista pecuniario: l'arte,in qualsiasi modo si faccia,in musica,su tela,su pellicola,rende ricchi! La sensibilità che dà l'osservare,ad esempio, Amore e Psiche di Canova arricchisce più di qualsiasi investimento o gioco di borsa. Da sempre si crede che l'arte sia una disciplina noiosa e sterile,il più delle volte perchè è stata presentata così da insegnanti troppo cattedratici,ma con gli attuali e sofisticatissimi mezzi di comunicazione è possibile trovarsi al MoMa di New York con un solo click ed ammirare quelle meravigliose opere d'arte! Si potrebbe dare la colpa al governo incapace di valorizzare e di prendersi cura del proprio paese ma la verità è che da anni siamo consapevoli della inadeguatezza nonchè disumanità dei nostri rappresentati nel mondo;la verità è che tutti possono fare arte perchè ognuno di noi è arte! Quindi prendete una tela,una macchina fotografica,uno strumento oppure una penna e cominciate a fare arte affinchè l'evoluzione della specie non regredisca e ci faccia perdere l'uso dei pollici opponibili! ;)

Milena Gambardella