Vai Su

La Ballata Di Re Ale

dating leoben Ancora si respirano residui di tensione dopo l’ultima campagna elettorale. Voglia questa satira, proprio adesso, essere letta ed accettata come il sale di una vera democrazia per una comunità che ha bisogno di ridere, avendo pianto già abbastanza.

site de rencontre des filles au senegal  

http://aebone.org/listik/lili/4315 LA BALLATA DI RE ALE

https://www.lyquix.com/lidert/3857 È questa la ballata
Di un paese da studiare
Di un mondo che finisce
Tutto intorno a un lungomare
Vi racconterò vicende
Però usando la rima
Sia, penso, ancor più bello
E sicuro si fa prima

Re Ale è ancora al trono
Gli ha dato un dì lo scettro
Un popolo sovrano
O forse solo il suo spettro,
ma in poetica licenza
io toccherò il suo orgoglio
giacchè di tale spada
ferisco quanto voglio…

…1500 a lamentarsi
Appena il giorno prima
Gli stessi poi a votarlo
Ritrovandosi in cabina,
la bolletta ed il favore
e se non altro poco male
il telefono che accorcia
la fila all’ospedale:
seguendo questi indizi
si intuisce già l’andazzo
“1500 GRAZIE” Certo si,
ma grazie al *azzo

Altro che i mille di Marsala
Qui si parla di crociera
Sbarcata già a Salerno
In questa nuova primavera,
E a cavallo con Vincenzo
Il Re trionfale fa ritorno:
porta con sé turisti
nuovi diecimila qui ogni giorno!
Minori prima nella costa
E villeggianti ad affollarsi
Riempiono anche l’Hotel Bristol
Ma non possono affacciarsi…

Grandi opere e box auto
WI FI fino all’Auriola,
Giustizia e pluralismo,
L’aeroporto a San Nicola.
Minori vive tutto l’anno
Ma la svolta era già in atto
Se qualcun non se ne è accorto
E sol perché si era distratto!!

C’è finanche un DVD
Che del resto parla chiaro
Re A le ha inventato tutto
Un po’ come Pippo Baudo:
opera sua sono i battenti,
ha fondato lui la banda,
ha spianato lui le strade,
ha portato lui la Santa

Amico di Napolitano
Sin da quando era piccino
Ha invitato qui De Mita
Ha riciclato Bassolino:
ecco un’altra innovazione
non bastassero i locali,
Minori sia Museo all’aperto
Per tutti questi dinosauri

Re Ale è internazionale
Ed al mandato suo rimanda
Dopo che fu la Tunisia
Il gemellaggio con l’Uganda,
ma stavolta non è solo,
vuoi per condizione strana,
due seggi ce l’ha l’ENEL
ed uno Antonio la Banana…
Ma Re Ale è l’unico perfetto
Che resta sempre a galla
Un politico completo
Che ha persino la farfalla.

Ma come sempre precedute
Anche queste elezioni
Da stupidaggini e angherie
E dalle diffamazioni,
con Pitagora novello
col tocco da stratega
che contava si dei voti
ma quelli di un altro pianeta….

Un millennio è quasi passato
Da quando giunsero i Pisani
Per fiaccare la Repubblica
Degli antichi Amalfitani:
vi fu una sola spiaggia
a resistere all’assalto
fu la Minori fiera del passato
di cui resta il sol rimpianto.

Città fiorente di artigiani
Di industriosi contadini,
da sempre Patria eletta
dei cervelli più creativi
ed oggi rassegnata
quale fosse suo destino
a farsi male da sola
accelerandone il declino:
a descriver cosa è oggi
come sintesi perfetta
basta già sonoro un rutto
opinion di Enzo la Ruletta

wikipedia reference MATTEO COBALTO

comments