Vai Su

Vogliono Mettercelo nel “Forum”?

dating leoben A chi non piacerebbe essere “Unici” in qualcosa? Probabilmente a tutti, ma non quando si è gli unici in qualcosa di negativo. Di certo a Minori siamo gli unici in molti campi, ma allo stato attuale, siamo L’UNICO COMUNE DELLA COSTIERA AMALFITANA a non avere ancora un Forum dei Giovani. 

site de rencontre des filles au senegal La cosa avrebbe dell’incredibile vista da occhi esterni, ma non è certo una sorpresa in un ambiente vecchio dalla nascita, senza capacita di rigenerazione mentale e culturale e più di ogni altra cosa senza il necessario supporto delle istituzioni. La parola “Giovani”, tanto sponsorizzata in ogni iniziativa e comizio elettorale, elemento base di ogni promessa di costruzione del futuro, è in realtà solo una grande nube evanescente e inconsistente.

hop over to this site Amalfi, Maiori Cetara, Ravello, Tramonti, Praiano, Atrani:  Tutti con la loro organizzazione giovanile. Proprio Amalfi e Maiori sono protagoniste a loro modo nelle ultime elezioni politiche. Penso a Daniele Milano, formatosi anche attraverso questa esperienza e adesso il più giovane Sindaco dell'Antica repubblica Marinara, e a quello di Maiori che si è messa a disposizione per gestire un confronto all’americana tra i candidati. Ma qui siamo avanti anni luce rispetto alla nostra fumosa realtà.  

visit this site Non che non ci abbiano provato i ragazzi più interessati, ma le ragioni che hanno portato a bloccare tutto sono, per alcuni passaggi, addirittura misteriosi. Ed è proprio su questo che vorrei soffermarmi:

L’idea nasce già da qualche anno, ma sembra avere una accelerata a ridosso della scorsa tornata elettorale, cosa paradossale in quanto uno dei capisaldi del Forum dei Giovani è proprio la sua Apoliticità. Forse il fermento delle elezioni, che risveglia anche i morti a Minori, ha scosso un po' qua e là i nostri ragazzi. E così partono riunioni, incontri e dibattiti tra i vari gruppi di amici ma si arriva al più classico del nulla di fatto. Le Istituzioni sono assenti e quando interpellate decisamente impreparate e tendenti al rimandare (ci sono sempre questioni più importanti o bisogna aspettare stranamente sempre qualcosa o qualcuno). Ma quel che più preoccupa è l’atteggiamento di chi invece di prendere in mano la situazione prova invece a giocare a fare il politicante, sfruttando le amicizie e le parentele per averne il controllo. Eh già, sono già grandi questi giovani di Minori, già troppo impegnati con le amministrazioni e le associazioni. A questi ragazzi neanche trentenni bisogna già chiedere il permesso per fare, per dire e pensare. 

La mancanza di questo strumento di aggregazione è un’altra falla di questo sistema che non guarda se non allo specchio e non è attento se non a cosa ha sotto i piedi e nelle tasche, senza guardare la strada che ha davanti e senza preoccuparsi dell’immondizia che lascia alle spalle. Questa ci deve far solo vergognare. 

Ed è ancora più vergognoso e penoso vedere che volendo prendere un gruppo di 200 ragazzi, esistano in esso 20 gruppi di amici in molti casi in conflitto tra loro, formatisi proprio dalla scissione man mano da compagnie più grandi e che adesso costituiscono tante piccole cellule in lotta più o meno filosoficamente tra loro. Ma stiamo scherzando? Questo è il vero futuro che dobbiamo aspettarci. Immaginate voi di cosa saranno capaci tra vent’anni e come instilleranno nei propri figli i propri pregiudizi (prassi devo dire ampiamente in atto anche adesso e grande vero problema della nostra involuzione culturale e di identità).  

La Verità a Minori è fatta di code di paglia, di messaggi dietro ai quali potersi nascondere e alla mancanza sempre più diretta di un vero confronto… figuriamoci poi se questo possa essere costruttivo. 

Ovviamente, c’è sempre L’Unico: L’Unico che non è così. L’Unico ragazzo che dirà di averci provato o l’unico assessore che dirà di aver fatto il suo. E a forza di sentirci unici rimarremo per forza di cosa anche i Soli.

Dispiace, perché questi sono i semi che i Genitori hanno piantato e stanno crescendo molto male. E più che seminarli in un Forum ideale di idee, l’impressione è che lo stiano mettendo nel Forum al nostro e al loro Futuro.

 

wikipedia reference Davide Sammarco

comments