Vai Su

Caro Direttore, si critica ma non si propone.

Carissimo direttore,

innanzitutto complimenti per il lavoro svolto con la riapertura del sito e della radio.

Volevo porle un mio pensiero personale che ho maturato in questi giorni: passato il periodo elettorale sembra che nel nostro bel paese sia ritornata, meno male, la normalità e la quotidianità. Uno degli aspetti della routine minorese è la comparsa, come delle macchie, di articoli su quotidiani on-line o di “post” sui social network, dove persone, anche di un certo livello culturale, esprimono il loro pensiero riguardo il paese criticandolo per le scarse attrattive che offre e svalutando chi la faccia l'ha messa al fine di migliorarlo. La mia riflessione è una sola, caro direttore, perchè queste persone, quando avrebbero potuto, o secondo me avrebbero dovuto esprimere le loro opinioni, si sono rintanate nel loro silenzio? Forse perchè criticare è più facile che proporre o mettersi in gioco?

Leggi tutto...

Noi, Cattivi Contadini della nostra terra

In questo clima di estrema e persistente "autocritica costruttiva" non potevo che tuffarmici.

Scrivo per Diavolella affinché il mio messaggio arrivi agli utenti della morta Minori e della Costa d'Amalfi.
Partirei con un'amminizione (eufemismo) ai giovani della Costa, che seppur esprimendo le loro critiche, inevitabili, alla Costa, non muovono un dito per cambiarla. Nostalgie di tempi mai vissuti, di racconti dei nostri "vecchi" che non portano frutti, allorché alimentano solo finte illusioni che qualcosa cambierà, ma non dobbiamo sperare che questo succederà perché siamo un'isola felice, questo è vero, ma morta dentro oserei dire; un albero con una chioma verdeggiante ma secca dentro, una pianta che non porta frutti al contadino ma solo al latifondista. E noi da cattivi contadini ci rifiutiamo di coltivare nascondendoci dietro inutili scuse.

Questo monito spero invogli i "contadini" della costa a farsi che il giardino della costiera torni allo splendore dei vecchi tempi.

Cordialmente

Andrea Fortezza

Lettera a Diavolella.it

Riceviamo e Pubblichiamo (con molto piacere)

Cammino per strada, mi guardo intorno, e vedo il mio paese divorato dalle fameliche fiere che hanno mosso i fili della politica interna.... se politica si può definire.

Leggi tutto...

La Scelta della Follia

"La Follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi"

In questo articolo è mia intenzione parlarvi di un tema abbastanza insolito, ma che, direttamente o indirettamente, tocca un pò tutti noi. Vorrei in questa sede parlarvi della "Follia", o meglio, "La scelta della Follia" come reazione ad una serie di input derivanti dal macroambiente in cui viviamo.

E' quindi opportuna un'analisi più dettagliata del fenomeno in questione.

Leggi tutto...